FANDOM


Sebastiano Rossi
Sebastiano Rossi
(Cesena, 20 luglio 1964) è un ex calciatore italiano, di ruolo portiere.

Fu portiere titolare del Milan, negli anni novanta.

Detiene tutt'ora il record di rete inviolata in Serie A, con ben 929 minuti senza subire alcuna rete.

CarrieraModifica

Fino all'età di 15 anni, Rossi giocava sia a calcio che basket, grazie alla sua altezza (197 cm). Nel 1979 iniziò la sua carriera professionistica nelle giovanili del Cesena, la squadra della sua città. In prestito al Forlì in Serie C1 giocò le sue prime partite da professionista, assommando alla fine 11 presenze e 13 gol subìti.

Trascorse quindi due stagioni (di nuovo Cesena e poi Empoli) senza mai scendere in campo. Nel 1985 fu mandato a giocare a Firenze, di nuovo in C1, nella Rondinella Marzocco: furono 28 partite con 19 gol subìti. Rientrato alla fine della stagione dal prestito, dal 1986 al 1990 Rossi fu titolare fisso del Cesena, squadra con la quale esordì in serie A il 13 settembre 1987, in occasione della partita Cesena-Napoli.

Carriera al MilanModifica

Nell'estate del 1990 il Cesena cedette Rossi al Milan, che lo acquistò come riserva di Pazzagli. Con la cessione di quest'ultimo al Bologna nel 1991, Rossi divenne titolare indiscusso, anche se nel campionato 1992-93 ebbe la effimera concorrenza di Francesco Antonioli, vincendo in quel periodo cinque scudetti (tre consecutivi dal 1992 al 1994 e poi altri due nel 1996 e nel 1999), una Coppa dei Campioni (1994), una Supercoppa d'Europa (1994) e tre Supercoppe d'Italia (1992, 1993 e 1994). Nella stagione 1993-1994 conquista il primo posto nella classifica dei portieri imbattuti in serie A con 929 minuti (il precedente primato era di Dino Zoff con 903 minuti) ed è tuttora il detentore del record.

Nella stagione 1996-1997 fu relegato temporaneamente in panchina a vantaggio del giovane Angelo Pagotto, ma riguadagnò il posto da titolare dopo poco tempo. Con l'arrivo di Massimo Taibi, nella stagione 1997-1998, Rossi non giocò il girone d'andata ma recuperò il posto da titolare a partire dall'inizio del girone di ritorno. Fu l'anno successivo, che Rossi perse definitivamente il posto da titolare in prima squadra, che aveva ripreso ai danni del tedesco Jens Lehmann ingaggiato quell'anno. A causa di un episodio accaduto durante Milan-Perugia (ultima giornata d'andata del campionato 1998/99), un rigore battuto e segnato dal giapponese Hidetoshi Nakata, ci fu un'aggressione da parte di Rossi nei confronti del perugino Christian Bucchi che era andato a recuperare il pallone: il gesto costò il cartellino rosso e cinque giornate di squalifica a Rossi, l'allora allenatore Alberto Zaccheroni fu costretto ad affidare la porta del Milan a Christian Abbiati, il quale sarebbe poi rimasto titolare fino al termine della stagione, che avrebbe portato alla conquista del 16º scudetto. Le presenze in campionato furono comunque sufficienti a fregiarsi del titolo di campione d'Italia per la quinta volta. Rossi fu ancora la riserva di Abbiati nella stagione successiva e, dal 2000-2001, divenne il terzo portiere, dietro allo stesso Abbiati e a Dida, tornando però comunque titolare negli ultimi mesi del campionato.

StatisticheModifica

Stagione Campionato Coppa Italia Coppe Europee Altre Coppe Totale
Comp Pres Reti Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1990-91 A 9 -3 8 -4 CC 1 0 SU+CInt 0+0 0+0 18 -7
1991-92 A 30 -18 1 0 - - - - - - 31 -18
1992-93 A 27 UCL SI
1993-94 A UCL SI+SU+CInt 
1994-95 A UCL SI

+SU+CInt 

1995-96 A CU -
1996-97 A UCL SI
1997-98 A - -
1998-99 A - -
1999-00 A UCL SI
2000-01 A UCL -
2001-02 A CU -
Totale -

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale