FANDOM


Balotelli Action
Mario Barwuah Balotelli (Palermo, 12 agosto 1990) è un calciatore italiano, attaccante del Milan e della Nazionale italiana, vice-campione d'Europa agli Europei 2012.

Soprannominato Super Mario, a 18 anni veniva considerato dagli esperti tra i primi 20 giovani calciatori Under-23 al mondo.

BiografiaModifica

Nasce il 12 agosto 1990 a Palermo, nel quartiere di Borgo Nuovo, da Thomas e Rose Barwuah, immigrati ghanesi. Poco dopo la sua nascita, i genitori si trasferiscono nel comune bresciano di Bagnolo Mella. Nei primi tre anni di vita Balotelli ha dei gravi problemi intestinali, per i quali è sottoposto a una serie di interventi chirurgici, e le sue condizioni migliorano verso la fine del 1992. I problemi di salute di Mario e le difficoltà economiche spingono i Barwuah a chiedere l'aiuto dei servizi sociali, che raccomandano l'affido familiare. Balotelli accuserà poi i genitori naturali di essersi disinteressati di lui, acconsentendo che un'altra famiglia lo crescesse salvo poi reclamarne il ritorno a casa solo in seguito alla sua notorietà.

Nel 1993 è affidato dal tribunale per i minorenni alla famiglia Balotelli di Concesio, in provincia di Brescia. Inizialmente sta con i Balotelli durante la settimana e torna dai Barwuah nei weekend, ma in seguito viene stabilito in trasferimento definitivo a casa dei Balotelli, dove cresce insieme ai tre figli della coppia (due maschi e una femmina). I due fratelli maggiori, Giovanni e Corrado, aiutano i genitori a prendersi cura di lui, e lo seguono nella sua attività di calciatore diventando i suoi procuratori. La sorella, Cristina Balotelli, è giornalista per Il Sole 24 ORE e inviata di guerra di Radio24.

In base alla legge n. 91 del 5 febbraio 1992, Balotelli ha dovuto attendere il compimento del 18º anno di età per poter ottenere la cittadinanza italiana, poiché il suo affido non era stato convertito in adozione Il 13 agosto 2008, in una cerimonia ufficiale, il sindaco di Concesio gli ha consegnato la carta d'identità italiana. In quell'occasione Balotelli dichiarò:

« Sono italiano, mi sento italiano, giocherò sempre con la Nazionale italiana.»

Nel luglio 2010 si è diplomato in ragioneria con il voto di 60/100. Mario ha anche tre fratelli naturali: Enock, giocatore del Bogliasco (Serie D ligure), Abigail e Angel Barwuah. Nel luglio 2012 la modella e showgirl Raffaella Fico ha rivelato di aspettare una figlia da Balotelli, nata poi il 5 dicembre 2012, e che è stata chiamata Pia.

Il 1º novembre 2012 la rivista TIME gli dedica la copertina dell'edizione internazionale e il 4 aprile 2013 lo include nella lista dei 100 uomini più influenti al mondo nel 2012, invitandolo alla cerimonia di premiazione del 23 aprile seguente a New York.

CaratteristicheModifica

Secondo i suoi estimatori, ha classe, qualità e resistenza allo sforzo. Può essere impiegato in vari ruoli sul fronte offensivo, non solo come centravanti o seconda punta, ma anche come attaccante esterno, cosa che gli permette di puntare spesso l'avversario. È abile nei colpi di testa e nei calci piazzati. Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.

Fantasia e imprevedibilità sono alcune delle sue principali caratteristiche, combinate alla duttilità tattica.

Nella sua carriera da professionista Balotelli ha segnato tutti i rigori che ha tirato: al 19 giugno 2013 17 calci di rigore su 17 e 2 tiri di rigore su 2.

Carriera al MilanModifica

Il 31 gennaio 2013 firma un contratto con il Milan valido fino al 30 giugno 2017. Al Manchester City vanno 20 milioni di euro, pagabili in 5 rate annuali, più altri 3 di bonus. Balotelli, invece, guadagnerà 4 milioni netti a stagione più eventuali bonus.

Il 3 febbraio 2013 fa il suo esordio contro l'Udinese venendo schierato in campo al posto di Giampaolo Pazzini dopo che quest'ultimo, scelto come titolare, aveva accusato un problema muscolare durante il riscaldamento; nel corso della partita Balotelli realizza la sua prima doppietta in maglia rossonera (il secondo gol lo segna su calcio di rigore all'ultimo minuto) che vale la vittoria del Milan per 2-1. Il 9 aprile 2013 viene squalificato per tre giornate a seguito di un'espressione ingiuriosa rivolta nei confronti dell'arbitro di porta Daniele Doveri al termine della gara Fiorentina-Milan, conclusasi 2-2, dopo che nel corso dell'incontro, da diffidato, era già stato ammonito dall'arbitro Paolo Tagliavento. A seguito del ricorso presentato dal Milan, il 19 aprile seguente la squalifica viene ridotta a 2 giornate commutando la terza in un'ammenda pari a 20.000 euro.

Il 12 maggio 2013 è ancora una volta vittima di cori razzisti, stavolta da parte dei tifosi della Roma; l'arbitro Gianluca Rocchi sospende così la partita per un minuto e mezzo all'inizio del secondo tempo.

Le sue prestazioni in campionato permettendo al Milan di concludere la stagione al terzo posto (piazzamento utile per la qualificazione ai preliminari di Champions League 2013-2014) alle spalle di Napoli e Juventus. Balotelli chiude la stagione con 12 reti in 13 presenze.

Stagione 2013-2014Modifica

Il 28 agosto 2013 segna il suo primo gol nella nuova stagione, in occasione della partita di ritorno dei play-off di Champions League vinta per 3-0 contro il PSV Eindhoven. Il 1º settembre seguente segna il suo primo gol in campionato chiudendo le marcature dell'incontro vinto 3-1 dal Milan contro il Cagliari.

Il 22 settembre 2013, durante la partita di campionato Milan-Napoli, si fa parare un rigore da Pepe Reina, il quale diventa il primo portiere a neutralizzare un calcio di rigore a Balotelli che in precedenza, tra club e Nazionale, ne aveva realizzati 21 su 21; la partita finirà poi 2-1 per i partenopei con lo stesso Balotelli autore dell'unico gol per il Milan alla fine del secondo tempo. Il 7 dicembre seguente realizza la sua prima doppietta stagionale contro il Livorno, gara conclusasi 2-2.

NazionaleModifica

Il 7 agosto 2007 ha ricevuto la sua prima convocazione internazionale da parte del Ghana per una partita amichevole contro il Senegal, alla quale Balotelli ha però rinunciato, dichiarando di non volersi precludere la possibilità di vestire la maglia della Nazionale italiana.

Nazionali giovanili Il 29 agosto 2008, pochi giorni dopo aver compiuto 18 anni, viene convocato da Pierluigi Casiraghi in Nazionale Under-21, in vista degli ultimi due incontri di qualificazione agli Europei Under-21. Esordisce il 5 settembre seguente a Castel di Sangro, segnando un gol contro la Grecia. Il 15 ottobre 2008 mette a segno una doppietta in Israele-Italia (1-3) giocata a Tel Aviv, partita di ritorno del play-off che qualifica l'Italia agli Europei.

Dopo una buona stagione nel suo club, è convocato per gli Europei Under-21 2009 in Svezia. Il 19 giugno 2009, nella seconda gara della manifestazione contro la Svezia, realizza un gol ma viene successivamente espulso per un fallo di reazione. Rientra nella semifinale dove l'Italia viene eliminata dalla Germania. Nello stesso periodo la Federazione ghanese non abbandona la speranza di poterlo utilizzare.

Nazionale maggioreModifica

Il 6 agosto 2010 ottiene la prima convocazione in Nazionale da parte del nuovo CT Cesare Prandelli.[84] Il 10 agosto, due giorni prima di compiere 20 anni, esordisce da titolare nella partita amichevole Italia-Costa d'Avorio (0-1) disputata a Londra. Realizza il suo primo gol in Nazionale l'11 novembre 2011, nella partita amichevole Polonia-Italia (0-2) disputata a Breslavia.

Viene convocato per l'Europeo 2012, dove veste la maglia numero nove. Esordisce a Danzica, il 10 giugno nella partita pareggiata 1-1 contro la Spagna. Il 4 giugno 2012, durante la seconda gara del girone contro la Croazia (1-1), è stato oggetto di cori razzisti da parte dei tifosi croati. Tale reazione ha portato la UEFA a multare la Federcalcio croata per 80mila euro. Nella terza giornata del girone eliminatorio va a segno in mezza-rovesciata nella vittoria per 2-0 ai danni dell'Irlanda, vittoria che consegna all'Italia l'accesso ai quarti di finale come seconda del girone, dietro alla Spagna. In semifinale segna una doppietta nel primo tempo contro la Germania, che consente alla Nazionale di qualificarsi per la finale dell'Europeo contro la Spagna, che l'Italia perde per 4-0. Chiude il torneo con 3 gol che lo fanno diventare capocannoniere (primo italiano a riuscirci) insieme ad altri cinque giocatori; insieme con Antonio Cassano, è il recordman di realizzazioni per la Nazionale italiana nella fase finale di un Europeo, il primo a riuscirci in una singola edizione. Al termine della manifestazione, la commissione tecnica dell'UEFA lo ha inserito nella lista dei migliori giocatori dell'edizione 2012.

Dopo la positiva esperienza dell'Europeo, Balotelli, il 16 ottobre 2012, a San Siro, va a segno contro la Danimarca nella partita valida per le qualificazioni al Mondiale 2014, siglando il gol definitivo del 3-1. Il 26 marzo 2013 sigla una doppietta nella partita contro Malta, la seconda in azzurro dopo quella contro la Germania.

Viene convocato da Prandelli per la Confederations Cup 2013 dove esordisce il 16 giugno 2013 in Italia-Messico segnando nel corso del secondo tempo la rete del definitivo 2-1 per gli azzurri. Segna anche nella seconda partita, contro il Giappone, su calcio di rigore, mentre confeziona un assist di tacco per il gol di Emanuele Giaccherini nell'ultima partita del girone contro il Brasile. È costretto a saltare le successive gare della competizione a causa di una distrazione muscolare al quadricipite della gamba sinistra riscontrata dopo la partita col Brasile.

Il 10 settembre 2013, allo Juventus Stadium, va a segno contro la Repubblica Ceca nella partita valida per le qualificazioni al Mondiale 2014, siglando su calcio di rigore il gol del definitivo 2-1, risultato che permette all'Italia di raggiungere la qualificazione aritmetica al campionato mondiale di calcio 2014. Il 1° giugno viene convocato per partecipare alla fase finale di quest'ultima competizione.

Il 14 giugno 2014 esordisce nella competizione mondiale affrontando l'Inghilterra e, su cross di Candreva, realizza al 50° del secondo tempo il gol di testa del definitivo 2-1 per gli azzurri.

StatisticheModifica

Stagione Campionato Coppa Nazionale Coppe Europee Altre Coppe Totale
Comp Pres Reti Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
gen-giu 2012-13 A 13 12 0 0 UCL 0 0 - 13 12
2013-14 A 30 14 1 1 UCL 10 3 - 41 18
Totale 43 26 1 1 10 3 0 0 54 30
Totale Carriera 158 66 21 9 40 12 3 1 222 88

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale